person_outline



search

LA STORIA DEL WEST - LE GUERRE INDIANE: (3) I MODOC

Il termine "Modoc" (o "Maotokni") significa "i Meridionali": i Modoc erano strettamente imparentati coi Klamath e abitavano da ambo le parti dell’odierna frontiera fra la California e l’Oregon. Erano dei cacciatori/raccoglitori primitivi e panierai. Il loro nutrimento consisteva in gran parte - caso unico al mondo - di semi di gigli d’acqua. Culturamente un unico popolo, i Modoc e i Klamath erano schiavisti che avevano un attivo commercio di schiavi con le tribù vicine. Vivevano in case di terra, delle quali solo il tetto a cupola sporgeva dal suolo; pescavano nel fiume Lost e nel lago Tule con lance e tridenti, reti e cappi.
Mentre nelle pianure occidentali continua la lotta contro i Sioux e i Cheyenne, nella desolata regione dei Letti di Lava - una zona rocciosa al confine tra l’Oregon e la California - gli Stati Uniti sono impegnati in un’altra lotta sanguinosa contro gli Indiani Modoc. Negli anni 1872-1873, piú di 1.000 soldati furono necessari per tener testa a 50 Modoc.
Sulla costa del Pacifico, nell'Oregon lungo la frontiera Californiana, erano stanziate molte piccole tribú. In diverse riprese nel corso degli anni ’50 questi indiani avevano attaccato alcune carovane e due di queste erano state distrutte. Un’altra volta avevano massacrato un certo numero di minatori.
In quell’epoca i Modoc avevano preso l’abitudine di vestirsi come i Bianchi, dei quali imitavano anche le pessime usanze. L’Ufficio degli Affari Indiani decise che i Modoc e i Klamath fossero condotti in una Riserva e che vi restassero finché non avessero mutato il loro atteggiamento ostile; ma i Modoc, mal sopportando la dominazione dei Bianchi, ritornarono nelle loro terre lungo il Lost River, a Nord della frontiera californiana: spinti dalla fame e dalla miseria avevano abbandonato, insieme alle loro donne e ai bambini, la loro Riserva. In quella regione erano andati a stabilirsi molti pionieri bianchi che dettero ai capi indiani nuovi nomi - come Captain Jack, Cho-oks detto Curley Head Doctor (1828 – 1890), Chiklikam-Lupalkoelátko detto Scarfaced Charley (1851 – 1896) e Black Jim. 
Il 28 novembre 1872 il maggiore generale James Jackson (1833 – 1916) con 38 soldati venne per riportare Kintpuash - detto Captain Jack (1837 – 1873) - alla Riserva dei Klamath. Vi furono scambi di colpi di arma da fuoco in cui un soldato e tre Indiani rimasero uccisi. I Modoc fuggirono, uccidendo al loro passaggio 18 coloni, ma risparmiando le donne e i bambini. Si rifugiarono nei Lava Beds, a sud del Tule Lake, nella California Settentrionale. Era questa una regione desertica e rocciosa, con colate di lava e rocce vulcaniche, gole, crepacci e caverne naturali. 
Il 16 gennaio 1873 il maggiore generale Frank Wheaton (1833 – 1903) riuní circa 400 soldati, deciso a ripulire quella terra di nessuno; egli aveva atteso l’arrivo di alcuni Distaccamenti di Cavalleria dotati di cannoni. Questi cannoni si rivelarono a volte piú pericolosi per coloro che li facevano funzionare che per i nemici. Nel primo giorno due giorni della Campagna le truppe incontrarono un solo Indiano, m aquesto non impedí loro di perdere 16 soldati e di avere 44 soldati e 9 ufficiali feriti. Una delegazione intraprese allora una serie di negoziati di pace coi Modoc, ma alla riunione dell’11 aprile gli Indiani scatenarono un vero e proprio massacro. 
Captain Jack uccise egli stesso, con la prima pallotola sparata in fronte, il brigadiere generale Edward Richard Sprigg Canby (1817 – 1873); Boston Charley (1854 – 1873) abbatté il reverendo Dr. Eleazer Thomas A. B. Meacham; l'agente Indiano Leroy S. Dyar, armato solo di una Derringer, e un Indiano ferito quattro volte, vennero salvati da una squaw modoc, chiamata Winema, che tutti chiamavano Toby Riddle. L’unico che scampò al massacro fu l’agente Indiano. Il Brigadiere generale E. R. S. Canby fu l’ufficiale di grado piú elevato ucciso nel corso delle Guerre Indiane. Dopo questo fatto, un grosso contingente di truppe circondò la zona dei Letti di Lava. Truppe di rinforzo furono chiamate dal maggiore generale Alvan C. Giller, che ricevette aiuto dai Warm Springs Indian Scouts, agli ordini di Donald MacKay. 
Donald MacKay (1810 – 1880) fu un esploratore indiano, appartanente alla tribù degli warm Spring) che combatté con I Federali nella Guerra contro i Modocs.
Il primo Distaccamento di truppe inviato contro i Modoc, nel dicembre del 1872, anche a causa della dificoltà rappresentata dal terreno - le cui rocce acuminate trinciavano le calzature dei soldati - fu ridotto a mal partito. Gli artiglieri portarono con sé alcuni mortai. Il maggiore generale si mise in marcia il 15 aprile e per due giorni percorse la regione dei Lava Beds, tagliando ai Modoc le riserve d’acqua. Gli Indiani rimasero invisibili fino al 26 aprile, giorno in cui tesero un’imboscata al maggiore Evans Thomas, che perse due tenenti e 18 soldati; un terzo tenente, il chirurgo e ulteriori 17 soldati furono feriti; gli altri attesero il giorno successivo per ripiegare in buon ordine.
Il maggiore generale Jefferson C. Davis (1828 – 1879) assunse il comando e, rialzato il morale dei suoi uomini, riprese la Campagna; ma fu un altro capo, il capitano Henry C. Hasbrouk, che diresse l’ultimo combattimento contro i Modoc. 
Il 10 maggio 1873 all’alba, i Modocs attacarono il campo di Hasbrouk a Dry Lake, in pieno terreno vulcanico. I cavalli dei Bianchi si imbizzarrirono e solo pochi Cavalieri riuscirono a montare in sella, lanciandosi comunque all’attacco.
Sconfissero i Modoc e li inseguirono per piú di quattro miglia. I sopravvissuti furono fatti prigionieri mentre cercavano di riorganizzarsi in piccoli gruppi. Captain Jack, Schonchin John, Black Jim e Boston Charley furono pubblicamente impiccati il 3 ottobre 1873, a Fort Klamath, per l’assassinio del generale E. R. S. Canby e del reverendo Dr. Eleazer Thomas. Il capo Captain Jack venne impiccato davanti all’intera tribù, che finirà poi in una piccola Riserva, nel Kansas. 
Solamente questa Campagna cosò agli USA circa 500.000 dollari...
Pin It
Atualizado em: Sex 29 Set 2017

Deixe seu comentário
É preciso estar "logado".

Curtir no Facebook

Autores.com.br
Curitiba - PR

webmaster@number1.com.br

whatsapp  WhatsApp  (41) 99115-5222